Facebook

Cerca

Biografia

Roberto E. Wirth > Biografia

ROBERTO E. WIRTH

Proprietario e General Manager dell’Hassler Roma

Roberto E. Wirth, proprietario e General Manager dell’Hassler Roma è nato a Roma nel 1950. Primogenito di Oscar e di sua moglie Carmen, rappresenta la seconda generazione di proprietari dell’Hotel Hassler e la quinta generazione di una famosa dinastia di albergatori svizzeri. Per quasi due secoli, infatti, la famiglia Bucher –Wirth ha lasciato il suo segno nel settore dell’ospitalità, gestendo alberghi di prestigio in Italia, in Svizzera e in Egitto come l’Hotel Semiramis al Cairo.

La dinastia cominciò con Franz-Josef Bucher, considerato uno dei pionieri dell’industria alberghiera in Europa. Agli inizi del 1870, Bucher acquistò e sviluppò la Trittalp, un’area in Svizzera precedentemente remota e inaccessibile. In un paio di anni, costruì una serie di prestigiosi alberghi, lanciandosi anche nel settore dei trasporti, costruendo strade, funicolari, la ferrovia del Burgenstock, oltre alla seggiovia Hammetschwand, ancora oggi la più alta d’Europa.

Tuttavia la vera passione di Franz-Josef Bucher erano da sempre gli alberghi e grazie alla sua lungimiranza ben presto capì che gli hotel in città sarebbero stati più redditizi rispetto a quelli presenti nei luoghi di villeggiatura.

Nel 1890 Franz-Josef Bucher incaricò il genero Heinrich Wirth (nonno di Roberto E. Wirth) di recarsi a Roma per prendere in gestione l’Albergo Minerva e successivamente assumere la direzione dell’Hotel Quirinale, acquistato da Bucher nel 1894. Sotto la direzione di Wirth l’albergo prosperò e divenne ben presto uno dei più prestigiosi della città di Roma.

Dal matrimonio fra Heinrich Wirth e Cristina Bucher nacquero tre figli: Roberto (1888), Elsa (1890) e Oscar (1893). Sarà Oscar, padre di Roberto Wirth, a gestire sin dagli anni venti gli hotel Eden e Hassler a Roma, in qualità di partner di Franz Nistelweck, genero di un altro albergatore svizzero, Alberto Hassler. Nel 1964, la famiglia Wirth unica proprietaria del prestigioso albergo di Trinità dei Monti, l’Hotel Hassler, lasciando l’Eden agli eredi di Nistelweck.

La posizione eccellente dell’Hassler Roma, in cima alla scalinata di Piazza di Spagna e accanto alla chiesa di Trinità dei Monti forniva un potenziale illimitato. Nel 1939, Oscar Wirth demolì quasi interamente l’edificio per ricostruirlo. L’albergo fu poi requisito durante la seconda guerra mondiale dalle forze aeree americane, per essere utilizzato come loro quartiere generale a Roma.

Il nuovo Hassler Roma fu finalmente riaperto al pubblico nel 1947.

Nel 1949 Oscar Wirth, durante un viaggio di lavoro a New York, conobbe e si innamorò di Carmen Bucher, figlia di Otto, bis-nipote di Franz-Josef. Nell’agosto dello stesso anno la coppia si sposò, unendo quindi per la seconda volta in meno di un secolo i destini di due grandi famiglie di albergatori. Nel maggio del 1950 nacque Roberto Wirth, due anni dopo nacque il fratello Peter che oggi vive all’estero ed è anche lui coinvolto nel settore alberghiero. Alcuni anni dopo venne alla luce la sorella Cristina, purtroppo deceduta in tenera età.

Wirth

Oggi, Roberto Wirth, unico proprietario, considera l’Hassler Roma la sua passione, la sua casa e l’eredità di famiglia. Il suo impegno, la sua dedizione e il suo tocco personale rappresentano ciò che ha permesso all’albergo di essere considerato come uno dei migliori d’Europa e location prediletta dei viaggiatori che visitano la Città Eterna

Inoltre, tante sono le attività che vedono Roberto Wirth coinvolto in prima persona.

Essendo nato sordo profondo Roberto Wirth è molto attivo in varie associazioni che migliorano la condizione di vita di chi, come lui, è sordo dalla nascita. Ha creato la Roberto Wirth Fund poi divenuta CABSS (Centro Assistenza Bambini Sordi e Sordo Ciechi), Onlus che offre programmi di intervento precoce ai bambini sordi e sordociechi da 0 a 6 anni, periodo cruciale ai fini di un adeguato sviluppo cognitivo, affettivo-emotivo, sociale, comunicativo e linguistico. Il Centro accoglie anche i genitori offrendo supporto nel lavoro di crescita e cura dei propri figli, e insegnando loro metodi e tecniche che consentano di costruire con i piccoli relazioni efficaci.

I programmi di intervento precoce CABSS vengono realizzati all’interno di un laboratorio multisensoriale, un ambiente accessibile, sicuro e adattabile alle esigenze di ogni singolo bambino.

 

Roberto Wirth è stato Presidente dell’Associazione di Piazza di Spagna e di Trinità dei Monti (ente che rappresenta i proprietari che operano nell’area di Piazza di Spagna, Piazza Mignanelli e Trinità dei Monti) dal 2003 fino al 2006 e ancora da maggio 2012 fino a marzo 2015. Rimane tutt’oggi Consigliere, dando voce alle questioni di decoro che riguardano il Tridente capitolino.

Roberto Wirth ha anche vinto numerosi premi, come l’Independent Hotelier of the World 2005 della rivista HOTELS, uno dei più alti riconoscimenti internazionali nel settore alberghiero: è stato scelto fra numerose candidature di manager e proprietari di hotel e catene alberghiere internazionali. Il 15 dicembre 2005, Roberto Wirth ha dedicato alla sua città natale, Roma, questo prestigioso riconoscimento in una cerimonia con il Sindaco Veltroni tenutasi all’Hassler Roma durante la quale il Sindaco ha donato a sua volta una statuetta della lupa Capitolina all’Hassler e al suo proprietario.

Nel febbraio 2006 ha ricevuto dal Sindaco Veltroni il Premio in Economia dal Campidoglio, uno dei riconoscimenti più alti dati dal Comune di Roma, quale testimonianza per il suo lavoro e quello della sua famiglia, che hanno reso l’Hassler Roma un simbolo dell’ospitalità romana.

Il 24 marzo 2006 Roberto Wirth ha ricevuto dal Vice Sindaco Mariapia Garavaglia il premio Marco Aurelio 2006 per il Turismo: un prestigioso riconoscimento che viene assegnato agli operatori che si sono distinti per l’attività compiuta nel settore del turismo romano, per sottolineare l’importanza del turismo per la vita economica e sociale della capitale d’Italia.

Ha ottenuto un Bachelor of Science degree presso la “School of Hotel Administration” dalla Cornell University (Ithaca, New York), e nel Maggio 2006 gli è stata conferita la laurea ad honorem in Scienze Umanistiche dalla Lynn University, Boca Raton, Florida. Nel maggio 2009 gli è stata assegnata la seconda laurea ad honorem in Scienze Umanistiche dalla Gallaudet University a Washington, DC.

E’ anche uno degli 8 vincitori sordi del DeafNation Inspiration Award (per Hotel Hospitality) consegnato nel 2012 a Las Vegas, durante la prima edizione di un evento che da quell’anno è diventato un importante appuntamento annuale. A novembre 2014 gli viene assegnato il Leading Legend Award da The Leading Hotels of the World, per il suo impegno nell’arte dell’ospitalità indipendente.

Nel 2016 ha ricevuto la terza laurea ad honorem in Scienze Umanistiche dalla prestigiosa John Cabot University che ha sede a Roma.

Il 14 giugno 2018, Roberto Wirth riceve dalle mani dell’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America in Italia Lewis M. Eisenberg, in occasione del 70° anniversario del Programma Fulbright in Italia, un premio speciale per l’impegno che da oltre 25 anni il Dott. Wirth dedica alla promozione dei diritti dei bambini sordi da 0 a 6 anni.